La storia del Circolo

La storia inizia una domenica di autunno del 1908, quando un ristretto gruppo di giovani cattolici decide di dar vita ad un oratorio, sotto la guida dei Maestri Rosminiani, già presenti a Intra dal 1842. Nasce così il “Circolo Giovanile Educativo S.Vittore. 

L’iniziativa ha subito successo; tanto che già nel 1915, la Diocesi di Novara segnala che il Circolo S. Vittore è il primo per organizzazione e numero di aderenti.
 
Nel periodo Fascista, quando vennero proibiti i simboli delle Associazioni, i giovani dell’Oratorio adottarono, come loro distintivo, un piccolo chiodo. Da allora “UL CIOD” è diventato il simbolo ufficiale e il nome della maschera che regna nel periodo di carnevale, quando l’Oratorio si trasforma nella “Repubblica Monarchica di Cagnaropoli”, con RE CIOD e la regina STECHETA.
 
Nel corso degli anni, le attività si sono via consolidate, fino a raggiungere i livelli attuali, che vedono la partecipazione di alcune centinaia di giovani, suddivisi nei vari gruppi.
 
 
 
 
 
Tra i personaggi che hanno segnato la vita dell’oratorio, vanno ricordati Carletto Sonzogno , socio fondatore, allora diciannovenne, animatore, consigliere, Presidente, sempre presente fino agli ultimi anni della sua lunga vita, e don Aurelio Cantori, per decenni assistente spirituale.
;